VinciRobin

Il concorso

A chi manderà il racconto breve (max 20 righe) contenente al suo interno tutti i titoli dei libri annunciati nella nostra newsletter, e che risulterà essere il preferito dalla redazione, invieremo una copia di ognuno dei suddetti libri (tutte le spese sono a nostro carico).

Per partecipare devi avere ricevuto almeno una Newsletter, per cui affrettati a iscriverti cliccando qui oppure utilizzando il link che trovi sulla Home Page del sito.

L'indirizzo email al quale inviare il testo del vostro racconto è


Vincitrice newsletter del 18 ottobre 2013

 

Era Una notte chiara quella nella quale, senza dire niente a nessuno, presi il Kon-Tiki e partii, diretto verso Il luogo più vicino alla memoria. Un’amica ritrovata per caso dopo anni di lontananza (non ricordavo più il suo nome, soltanto l’epiteto che le avevo affibbiato: La principessa perduta di Oz,) aveva deciso di unirsi a me, senza riflettere sulle conseguenze del suo gesto. Ciao bella, le avevo detto semplicemente rivedendola, ed era stato come se tutti quegli anni non fossero mai passati. La punizione che l’attendeva al suo ritorno non sarebbe stata lieve, ma lei non era preoccupata. Desiderava solo fuggire dalla Simmetria mortale che era diventata la sua vita, dove Il fango e la gloria erano oramai un’entità indistinta. Rassomigliava molto a Paul Smith, l’altro me, che alle volte pronunciava frasi come: Seppellitemi in cielo, lasciate che I custodi della pace del re mi portino via, o che Il popolo degli abissi mi accolga nel suo regno.

Tempo addietro sentii dire a Qualcuno che non conosco che ci sono momenti che Una vita non basta a dimenticare. Aveva ragione, è stata un’esperienza incancellabile. Ancora oggi sentire L’odore del caffè amaro mi fa ripensare a quell’insolita avventura, ai Libri da ardere che ci eravamo portati (senza poi trovare il coraggio di bruciarli sul serio) e soprattutto a una strana frase, annotata a penna sulla prima pagina di uno di quei volumi, il cui significato non riuscii a intendere: c’era scritto S.P.Q.R. Solo Preti Qua Regneno.