Robin&sons

Pierluigi Vito

Quelli che stanno nelle tenebre


pagine 384
euro 16,00
genere: un romanzo
pubblicato: 2016
ISBN 9788867408924


compra questo libro sul sito 365bookmark

Il libro

– E ora? Che speranza ci resta?
– Di stare dalla parte giusta.
– Ci stiamo davvero?

Gennaio 1956, in un paesino dell’Appennino parmense scende dal treno il nuovo maresciallo dei carabinieri. È un forestiero ombroso, taciturno, che si porta addosso il peso degli anni di guerra e di un amore infelice. Ligio al dovere, riuscirà a farsi apprezzare dalla comunità locale. In particolare dal parroco: forestiero anche lui, un prete decisamente sui generis, attivissimo nel sostenere la causa della giustizia sociale alla luce del Vangelo e mal sopportato sia dai notabili democristiani che dai capi comunisti. Sacerdote e carabiniere stringeranno un rapporto carico di tensioni ed empatia affrontando le piccole e grandi traversie che segneranno la vita del paese, nell’intrecciarsi delle vicende personali dei suoi abitanti con quelle della grande Storia: come l’affondamento dell’Andrea Doria, la tragedia dei minatori di Marcinelle, la rivolta dell’Ungheria e la repressione sovietica. A far deflagrare il corso degli eventi sarà un assassinio dai risvolti oscuri e impenetrabili. L’indagine del maresciallo rivelerà una verità sconcertante, per cui il protagonista sarà chiamato a prendere decisioni che chiameranno in causa la sua coscienza più ancora della fedeltà alla divisa. A fare da contrappunto alla narrazione, il latino delle citazioni bibliche del parroco; e il francese delle canzoni di Edith Piaf, preziosa memoria per il maresciallo, legame con una famiglia che non c’è più.

“La seconda guerra mondiale e la resistenza, la guerra fredda e i fatti di Ungheria: in questo romanzo, costruito come un giallo, i grandi eventi attraversano un paese molto piccolo e la storia scuote le vite di tutti.”
Caterina Bonvicini

“Il destino delle storie è di rendere questo nostro mondo abitabile, il destino degli scrittori è di abitare le storie. Il destino dei lettori è di ritrovarsi a casa dentro alle storie. Tutte cose che Pierluigi Vito scrittore, e lettore, conosce alla perfezione. QUELLI CHE STANNO NELLE TENEBRE mi ha accolto come il più generoso dei padroni di casa. Grazie.”
Marcello Fois
Pierluigi Vito

Rassegna stampa

“…questo intenso e raffinato esordio letterario di Vito, è un libro sull’umanità, le sue contraddizioni, le sue povertà: limiti di un’esistenza che solo Dio, un Dio che esce dagli schemi della teologia per aprirsi a quelli della misericordia, sa comprendere.”
Corriere Apuano
Leggi tutta la recensione

Su Rai Tre, a “Quante storie”, la scrittrice Michela Murgia parla di “Quelli che stanno nelle tenebre” di Pierluigi Vito
Guarda il video

“Pierluigi Vito si mostra un romanziere sensibile, che con occhio attento guarda al tutto e non solo al particolare. Insomma, in un’epoca di egocentrismo, ecco uno scrittore che parla del noi e non solo dell’io.”
Martino Ciano – Gli Amanti dei Libri
Leggi tutta la recensione