Biblioteca

Luigi Combariati

La Zona Gialla


pagine 384
euro 16
genere: Narrativa italiana
pubblicato: 2020
ISBN 9788872746783


compra questo libro sul sito 365bookmark

Il libro

“Quella che mi accingo a raccontare è la descrizione degli avvenimenti che accaddero attorno all’anno 2327, così come mi furono riportati da mio padre, M101-2292/7G/36, e così come ho ricostruito da alcuni suoi appunti che ho ritrovato casualmente molto tempo dopo la sua estinzione, avvenuta ormai 45 anni fa, quando di anni ne aveva 198.”

Un libro di narrativa distopica che evidenzia, amplificandoli, i guasti della società contemporanea. In un futuro lontano, la Società è diretta da una Intelligenza Artificiale (il Sistema), che governa le Cinque Zone del Pianeta. Ogni nuovo nato subisce un processo che gli consentirà di collegarsi telematicamente al Sistema e dalla connessione digitale dipenderà l’accesso a beni e servizi primari e superflui. Il denaro come mezzo di scambio è stato abolito. Beni e servizi sono gratuiti, a semplice domanda; in cambio l’obbligo di fornire, a richiesta, la propria attività lavorativa nel campo in cui si è stati formati. Non esistono leggi scritte, ma, a giudizio del Sistema, chi viola le regole della convivenza viene precluso per un certo periodo dall’accesso alle comunicazioni telematiche e non otterrà cibo, acqua o altre prestazioni. Una categoria di persone, però, per fattori genetici, resta immune al trattamento. È fuori dal controllo del Sistema e costretta in appositi spazi. Alcuni di questi soggetti riescono a evadere e organizzano un movimento di rivolta. Come si porrà il protagonista nei confronti della Ribellione? Prenderà coscienza dell’instabilità e dell’iniquità del passato? E saprà l’Intelligenza Artificiale correggere la struttura sociale e conformarsi alle diverse istanze dell’Uomo?
Luigi Combariati