Robin&sons

Eugenio Leucci

Vado solo a fare due passi

Note di un apprendista camminatore lungo la Via degli Dei

pagine 176
euro 12,00
genere: in viaggio
pubblicato: 2019
ISBN 9788872745212


compra questo libro sul sito 365bookmark

Il libro

“Perché ora, fra quelle montagne, ora, nel cuore del bosco, io mi sentivo realmente innamorato, ma di null’altro all’infuori dell’irrequietezza dei miei piedi: mi sentivo affetto da una splendida malattia e desiderai di rimanervi contagiato per il resto della vita. Era la malattia benigna della solitudine, una solitudine nuda, la solitudine del primo uomo: una malattia in grado di curare anche il terribile cancro dell’incompletezza.”

Cosa ha a che fare la Via degli Dei con Sibilla Aleramo, Diogene di Sinope, Lorenzino de’ Medici, Don Andrea Gallo, il famigerato feldmaresciallo Kesselring e Ugo il Grande di Toscana? Apparentemente nulla. Eppure è con loro che il lettore percorrerà centoventi chilometri fra Emilia e Toscana.
Seguendo la Via degli Dei, un apprendista camminatore ci conduce attraverso boschi, antiche pievi e paesini di montagna, riscoprendo storie e leggende dimenticate. Alle prese con il suo primo viaggio a piedi, il protagonista si confronta anche con i suoi amori, le sue passioni e i suoi demoni, che assumono la forma di visioni fantasmagoriche e incontri inaspettati. Perché, come dice un misterioso personaggio all’inizio del libro, “non si è mai del tutto soli quando si cammina con se stessi”. E da uno zaino da quaranta litri può uscire di tutto: anche una mamma ansiosa e un filosofo cinico.
A metà tra il romanzo di viaggio e la satira di costume, questo libro è una passeggiata sentimentale nel cuore dell’Appennino. Una guida semiseria a uno dei percorsi pedestri più belli d’Italia.
Eugenio Leucci