Robin&sons

Tiziana Colusso

torri d’avorio & autori in tour

Writers Houses e Residenze di Scrittura in Europa al tempo della sharing economy

pagine 408
euro 19,00
genere: Saggi
pubblicato: 2016
ISBN 9788867404582



Il libro

In libreria da gennaio 2016

«Nel giardino della Writers House di Ventspils, sulla costa lèttone del Baltico, leggo un libro di Pirandello in francese, trovato nella Biblioteca multilingue, bevendo birra locale amara come l’acqua di cui parla una delle novelle. Sono gli aspetti positivi di una globalizzazione che non tende all’omologazione delle culture ma alla loro integrazione in un mosaico variegato»

Non è più il tempo del Grand Tour di Goethe, di Stendhal o dei narratori angloamericani affascinati dall’Europa, tra corride, vie de Bohème, isole greche ed etruscan places. Non è più tempo nemmeno delle Case-Museo di autori intenti alla costruzione della propria gloria, come il Vittoriale. Ora è il tempo della sharing economy, nuova evoluzione socio-economica globale che costringe a ripensare tutte le categorie. Oggi il mecenatismo, che si è trasformato nei secoli in sintonia con i cambiamenti storici e sociali, può assumere per gli scrittori la forma di Writers Houses o di programmi di Residenze di Scrittura, forme peculiari di co-housing creativo, realizzate da istituzioni nazionali e sovranazionali, da Associazioni di autori (Writers’ Unions o simili) o da coraggiose iniziative private. Oggi lo scrittore che viaggia è un bricoleur ben temprato da Internet e dalla recessione, vuole muoversi libero ma con un carnet di occasioni culturali e logistiche.

Questa guida, la prima in lingua italiana, è frutto di esperienze personali sviluppate lungo molti anni e chilometri, integrate e ampliate grazie ad un’originale formula interattiva, che ha raccolto esperienze e testimonianze di autori e traduttori letterari di vari Paesi, nonché interviste con alcuni responsabili di varie Writers Houses europee. Sfogliando le pagine fitte di informazioni pratiche e di evocazioni, lo scrittore-viaggiatore può sentirsi a casa in ogni punto d’Europa, entrare subito in rete, in circolo, nel farsi stesso della scrittura come labor e come avventura.

Prefazione dell’on. Silvia Costa
Tiziana Colusso

Rassegna stampa

“Chi scrive ha bisogno di Case”: intervista a Tiziana Colusso sulla Radio delle Donne
“Ascolta l’intervista:http://www.radiodelledonne.org/2016/05/16/scrittrici-e-scrittori-hanno-bisogno-di-case-il-libro-di-tiziana-colusso/

“In un viaggio costruito nel tempo, step by step, scoperta dopo scoperta, l’autrice mostra e rivela al lettore quell’affascinante universo legato al ruolo dello scrittore in uno scenario che, lontano dal mecenatismo di un tempo, dal Grand Tour tradizionalmente inteso come momento formativo appannaggio dell’élite privilegiata, trova luogo in un’Europa co-abitata e con-divisa, ove la globalizzazione è da intendersi come possibilità, urgenza di comunicare con e attraverso l’altro. “
Elena Gradini – News Art
Leggi tutto l’articolo


Hai letto questo libro? Scrivi la tua breve recensione


(sarà nascosta)

(opzionale)


I commenti offensivi o pubblicitari non saranno pubblicati.