Robin&sons

Federica Pace

L’arte di essere nessuno


pagine 216
euro 12,00
genere: un romanzo
pubblicato: 2018
ISBN 9788872742556


compra questo libro sul sito 365bookmark

Il libro

«Ho visto il delinearsi di ogni particolare svanire, le ombre e le sfumature cancellarsi. Ho visto l’ultima linea che chiudeva i contorni aprirsi e tutto andare via da lei e da me, perché l’ultima cosa che mi era rimasta, che le era rimasta, era il suo contenitore e stava andando via anche quello. Lei era un nessuno che svaniva in mezzo al niente, davanti a tutto quello che era stata.»

La maggior parte delle volte in cui un bicchiere di vetro ricolmo di acqua cade per terra, la colpa è della distrazione. Tornando indietro, in fondo, avremmo potuto evitarlo. Se non l’avessimo posizionato così vicino al bordo del tavolo, oppure se l’avessimo spostato in tempo, prima che il nostro gomito lo colpisse, non sarebbe mai caduto e noi non avremmo rischiato di ferirci camminando su dei pezzi di vetro a piedi scalzi. Sophia lo guarda cadere, il bicchiere. Sente il tonfo, lo vede infrangersi sul pavimento e, nello stesso istante, lei fa la medesima fine. Per tutto il romanzo, con il suo strano modo di camminare, Sophia vede esplicarsi al di fuori di sé la malattia genetica che porta dentro. Tutto è una perdita di equilibrio, in tutto c’è odore di arance rosse e succose che scivolano via dalle mani di un giocoliere e si infrangono sui pezzi di vetro. Ma chi è il giocoliere? È davvero chi crede Sophia?
Attraverso flussi di pensiero, flashback, cambi di persona, decostruzioni e ricostruzioni, Sophia si rende conto che nulla era come credeva, che la ricerca di qualcuno implica sempre la ricerca di se stessi e che, forse, è proprio vero che si comincia dalla fine.
Federica Pace