Rotte a Ponente

AA.VV.

Dalla sponda sottile del sud

Racconti cileni

pagine 360
euro 20,00
genere: Racconti
pubblicato: 2016
ISBN 9788867408481


compra questo libro sul sito 365bookmark

Il libro

Disponibile anche in ebook

«La scossa non fu da poco. In verità, non viene mai niente da poco, in questa vita. Tutto accade proprio come nei terremoti: di colpo. Siamo noi che viviamo a piccoli passi.»

Donne che plasmano nella creta gli uomini scomparsi, che attraversano il de­serto per portare a un prigioniero un cocomero, che evadono nel mondo dei sogni, che chiudono la porta dietro figli e compagni, che s’ubriacano di troppo amore.
Uomini che si prendono a pugni sul ring e nella vita, che inseguono rarissime farfalle, che interpretano la follia al sax, che abbaiano in una remota lingua biblica, braccati come Annibale in Bitinia o figli borghesi con un padre rivoluzionario.
Pagine di fresca e sensibile autenticità, a volte umilmente epiche, altre volte ironiche o di tagliente realismo, fatte lievitare sovente dal fantastico, dalla prospettiva dell’infanzia o da quella femminile. Con suggestivi affondi nel groviglio dei rapporti interpersonali, nelle solitudini individuali e nelle tragedie collettive (come l’incubo della tortura e l’impunità degli aguzzini), tra sgomento, resistenza e vitalità.

Gli Autori

Pía Barros (1956), Poli Délano­ (1936), Ana María Del Río (1948),­ Sonia González (1958),
Fernando­ Jerez (1937), Diego­ Muñoz Valenzuela (1956), Fran­cisco­ Rivas (1943) e Virginia Vidal (1932) sono narratori cileni di lunga traiettoria. Alcuni hanno conosciuto l’esilio, interno o esterno. Fanno parte di due generazioni unite dall’impegno artistico e civile e la preoccupazione per le problematiche umane. Ampiamente riconosciuti in patria, ma ancora quasi ignoti in Italia, disegnano qui la mappa alternativa di una terra dalla grande tradizione letteraria.